ITCG Ferruccio Niccolini - Volterra PI

  • Full Screen
  • Wide Screen
  • Narrow Screen
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

progetto Erasmus+ “Green Skills for Social Agriculture” - Seminario

seminario erasmus niccoliniIl convegno di venerdì 10 febbraio, presso il Centro Studi Santa Maria Maddalena ha aperto ufficialmente il progetto Erasmus+ “Green Skills for Social Agriculture dell’’ITCG “F. Niccolini” di Volterra. I saluti del Presidente della Fondazione CRV Volterra, Ing. Augusto Mugellini, del Vicesindaco Riccardo Fedeli, da anni oramai attori protagonisti, insieme al “Niccolini”, in progetti innovativi e proiettati verso il futuro, del Dirigente dall’Istituto superiore volterrano, Prof.ssa Ester Balducci, sono serviti a chiarire come Volterra e i diversi attori istituzionali siano impegnati nella costruzione di un futuro europeo per le nuove generazioni, grazie anche a progetti innovativi come l’Erasmus.

Il seminario, coordinato da Alessandro Salvini che ha introdotto gli

interventi dei relatori, rappresenta un preciso momento di disseminazione delle attività svolte nell’ambito del progetto ed espressamente previsto dal regolamento europeo Erasmus+.

 

Siamo entrati subito nel vivo con la relazione della Prof.ssa Simona Sacchini, coordinatrice delle attività, che, in modo dettagliato e preciso, ha illustrato i punti nodali del progetto, a partire dalla storia e dal significato stesso del progetto. Erasmus +, infatti, è il programma settennale dell’Unione Europea nei settori dell’istruzione, della formazione, della gioventù e dello sport e integra tutti i vecchi programmi, da Comenius, a Leonardo e altri, superandoli e promuovendo nuove sinergie e nuove integrazioni.

“La Commissione europea – ha affermato la Prof.ssa Sacchini – nell’ambito dell’istruzione ha evidenziato, con preoccupazione, diverse criticità: inadeguatezza delle competenze dei giovani, con abbandono prematuro della scuola e conseguente rischio di disoccupazione; incompleto utilizzo delle tecnologie che cambiano il modo di operare della società; imprese dell’UE che devono diventare più competitive grazie al talento e all’innovazione; mancanza di competenze linguistiche, uno dei principali ostacoli alla partecipazione all’istruzione, alla formazione e ai programmi per i giovani europei”.  

L’ITCG “F.Niccolini”, da anni inserito nei numerosi progetti europei, dove, come ha ricordato la Dirigente Balducci, ha sempre ottenuto grandi riconoscimenti, continua il suo itinerario  di europeizzazione per i suoi studenti con il progetto Erasmus + che, in questa nuova edizione, vede l’istituto volterrano coprotagonista insieme a Spagna, Ungheria, Romania, Bulgaria e Grecia. Il progetto, in questa nuova edizione, intende sviluppare, sia per studenti che per docenti, un percorso di istruzione e formazione finalizzato alla conoscenza, all’approfondimento e alla promozione/valorizzazione, in ambito europeo, di uno specifico prodotto agroalimentare locale, tradizionale del territorio di riferimento dei singoli istituti scolastici. L’ITCG Niccolini ha proposto l’oliva e già, nell’autunno 2016 appena trascorso, sono state realizzate fasi di studio e conoscenza del prodotto. Tre le fasi di azione del percorso Erasmus+ - individuazione e conoscenza del prodotto locale e tradizione, ricerca e approfondimento delle componenti ambientali, culturali, sociali ed economiche collegate al prodotto, creazione di una campagna promozionale dedicata al prodotto agroalimentare scelto - che si concluderanno con un evento internazionale dove i singoli istituti presenteranno e promuoveranno il proprio prodotto agroalimentare, dando vita ad un festival europeo del cibo di qualità, dal titolo “E io mi mangio un capolavoro”!

Quella attuale – fase 1 – dopo che gli studenti hanno avviato un percorso di ricerca-dati e raccolta di materiali sull’oliva, ha previsto un primo incontro seminariale, quello del 10 febbraio scorso, che ha analizzato il prodotto da vari punti di vista: agronomico, sociale, normativo, tutti collegati alla filiera di produzione e vendita esistente. Non a caso, tra i relatori presenti, il prof. Giuseppe Nocca che, con il suo interessante intervento, ha dimostrato il percorso storico e culturale dell’olio, passato da unguento cosmetico e terapeutico per la pelle, a elemento “sacro” della religione ebraica prima e cristiana dopo, fino a diventare protagonista assoluto della nostra alimentazione.

Dalla storia all’attualità, passando attraverso la contraffazione del prodotto. Ed è stato proprio questo il tema affrontato da Fabrizio Filippi, presidente di Coldiretti di Pisa e del Consorzio italiano per la tutela dell’Olio Toscano IGP. Il suo intervento, che  ha messo a fuoco quelle che, in base alla normativa comunitaria per la certificazione dell’olio di qualità e in particolare dell’IGP Toscano, sono le azioni volte a contrastare questa frode, per tutelare e valorizzare la qualità certificata dell’Olio Toscano, è servito anche per preannunciare la imminente presentazione dell’IGP di Volterra, un olio coltivato, raccolto e prodotto esclusivamente all’interno del territorio volterrano.

I ragazzi delle classi seconde dell’ITCG “F.Niccolini”, coinvolte nel progetto Erasmus+ e presenti all’incontro, hanno già avuto modo di rapportarsi con chi, da anni, produce olio. Fondamentale, infatti, è stato e sarà anche per le fasi successive del progetto, il contatto con uno stakeholder locale – azienda “Frantoio dei Colli Toscani” -  per illustrare ai giovani studenti tutto quello che c’è da sapere non solo sull’olivo e sull’olio, ma anche su tutti i processi e le azioni di un’azienda inserita nel mercato agroalimentare e enogastronomico. In tal modo si realizza quella sintesi tra scuola e lavoro, diventata obbligatoria per tutte le scuole superiori e , da anni, diffusa e consolidata dall’ITCG “F.Niccolini” di Volterra.

vedi pubblicazione Fondazione CRV

 

seminario erasmus niccolini 2

 

 seminario erasmus niccolini 3

 

 

seminario erasmus niccolini 4

 

Volterra, 15 febbraio 2017                                                                

                                                                                                                             Responsabile della Comunicazione

                                                                                                                                  ITCG “F.Niccolini” Volterra 

 

pon

PON 2014-2020 WLAN

PON 2014-2020 Ambienti per l'apprendimento

PON 2014-2020 Inclusione sociale e lotta al disagio

Software EDU

Gli studenti di questo istituto utilizzano il software progeCAD Professional

Trasparenza

Login

DATI ISTITUTO

ITCG Niccolini - Volterra

      Codice della scuola: PITD04000B
Via Guarnacci 6 - 56048 Volterra PI
Tel. 0588 88506 Fax 0588 86626
e-mail: pitd04000b@istruzione.it
PEC: pitd04000b@pec.istruzione.it
Codice Fiscale: 83001950506
Cod. Univoco Fatt. Elettr.: UFH907
     

ITIS Santucci - Pomarance

     

Codice della scuola: PITD04002D
Via della Repubblica, 8 - 56045 Pomarance PI
Tel. 0588 65008 Fax 0588 63074
e-mail: itisantucci@itcniccolini.it

You are here: Rassegna Stampa progetto Erasmus+ “Green Skills for Social Agriculture” - Seminario